Genova in un giorno: cosa non perdersi

Prima di spiegarti cosa assolutamente non devi perderti visitando Genova in un solo giorno, voglio renderti partecipe del motivo che mi ha spinto a dedicare così poco tempo ad una città così piena di sfaccettature.

Una delle salite più famose di Genova: la Salita della Rondinella che porta alla Spianata del Castelletto
Salita della Rondinella

Devi sapere che per me viaggiare non è solo raggiungere una destinazione, ma è soprattutto uno stato mentale: nulla mi rende più felice od eccitata che sapere di poter viaggiare. E nei momenti in cui mi sento un pò affranta programmare un viaggio, anche solo di una giornata, mi fa sentire subito meglio.

Da questo nascono queste mie “scappatelle” in giro per l’Italia che in realtà non sono mai rilassanti, anzi, ma a me portano tantissimo benessere anche se molte persone mi considerano un po’ matta!

E quindi un venerdì mattina, guardando allo specchio una Giulia stremata, ho deciso che avrei dovuto viaggiare e visto che era molto tempo che desideravo visitare l’acquario ho pensato che Genova fosse la città giusta per risollevarmi un po’ il morale: la Domenica mattina sveglia all’alba e dopo 4 ore e mezza di treno sono arrivata in Piazza Principe, dove è iniziata la mia meravigliosa avventura in questa città piena di tradizione ed innovazione.

Prima parte della Giornata a Genova

Partendo il treno da Roma molto presto (l’orario di arrivo nella stazione di destinazione è stato per le 10.30 circa) avevo tutta la giornata davanti.

Dalla stazione ho deciso di prendere via Balbi, è la strada a sinistra della piazza che ci si ritrova davanti, dove si incontrano bellissimi palazzi storici come il Palazzo Reale e il Palazzo dell’università ma anche tutti i palazzi della famiglia Balbi.

Se ami De Andrè non puoi non passare a Via Del Campo 29Rosso anche se visiti Genova in un giorno
Sala interna di “Via del Campo 29Rosso”

Alla fine della via si arriva davanti alla Basilica della S.S. Annunziata del Vastato, un imponente edificio bianco che mi ha colpito moltissimo per la sua struttura architettonica. Purtroppo non ho potuto visitarla all’interno poiché in quel momento era in atto la celebrazione della messa e quando sono passata più tardi era chiusa.

Con alle spalle la Basilica ho percorso via delle fontane fino ad arrivare davanti alla Porta dei Vacca da dove inizia Via del Campo. Essendo una grande ammiratrice di De Andrè non potevo non passare per quella via che è stata di fondamentale ispirazione per l’artista.

Continuando per Via del Campo mi sono imbattuta, al civico 29, in uno spazio completamente dedicato all’artista veramente molto bello e interessante.

Cosa vedere a Genova in un giorno? tutto questo!
Panorama dalla Spianata di Castelletto

All’interno di “Via Del Campo 29Rosso” il personale si è dimostrato molto accogliente e disponibile a rispondere a tutte le mie domande. L’esposizione comprende manufatti, dischi e molto altro del cantautore ma anche molte opere che gli sono state dedicate. Assolutamente da non perdere!

Proseguendo la mia passeggiata a Genova in un giorno mi sono diretta verso la Salita della Rondinella per dirigermi alla Spianata di Castelletto. Questa spianata è un belvedere da dove si può ammirare tutta la zona del Porto Antico di Genova. Non vi nego che la salita è molto impegnativa e proprio per questo l’AMT Genova ha messo a disposizione dei cittadini un ascensore. L’ascensore può essere utilizzato al costo di un biglietto ordinario (€1,50) che potrete acquistare direttamente dalle biglietterie automatiche nei pressi dell’ascensore stesso.

Genova in un giorno: non può mancare la visita all’acquario!

Riscendendo dalla Spianata di Castelletto ho deciso di fermarmi ad uno dei tantissimi forni del centro storico per assaporare una focaccia: assolutamente da non perdere se visitate Genova in un giorno!

Pesce tropicale all'interno dell'acquario di Genova
Pesce Tropicale all’interno dell’Acquario di Genova

Dopo la pausa pranzo mi sono diretta verso l’Acquario di Genova: una magnifica esperienza con un significato etico molto importante per me!

Immancabile passare dalla Biosfera, dove si può incontrare questo Cacatua se si visita Genova in un giorno
La mascotte della Biosfera: Cacatua

Essendo l’acquario più grande d’Europa, con 70 vasche e 12000 esemplari, dovete considerare almeno 2 ore per effettuare il percorso di visita; ma se sei affascinato dal mondo marino come me devi mettere in conto che potresti rimanere all’interno della struttura per più di 3 ore!

Assolutamente immancabile dopo l’acquario è la visita alla Biosfera, che appena usciti dalla struttura si trova sulla destra. La Biosfera è una enorme sfera che al suo interno ricrea l’ecosistema delle foreste tropicali: potrete  scoprire, in un percorso libero, la flora e la fauna che la popolano.

È un’esperienza completamente immersiva dove ti ritrovi faccia a faccia con ibis scarlatti, cacatua e tanti altri simpaticissimi e coloratissimi uccelli e insetti. Per non parlare della particolare vegetazione e un personale molto formato e sempre disponibile a rispondere a qualsiasi domanda di grandi e piccini.

Come terminare la visita di Genova in un giorno

Dettaglio di Piazza De Ferrari assolutamente da non perdere se visiti Genova in un giorno
Piazza De Ferrari

Per terminare la mia visita di Genova in un giorno mi sono diretta verso via San Lorenzo, la via principale del centro storico. Percorrendo questa via si incontra in primo luogo la Cattedrale di San Lorenzo. Questa bellissima Cattedrale con la facciata in stile gotico, rappresenta il principale luogo di culto per i genovesi.

Proseguendo per la via, si incontra piazza Matteotti, dove si trova il Palazzo Ducale. Questo palazzo, che fu sede del dogato dell’antica Repubblica, è oggi il principale centro culturale di Genova ed ospita sempre importanti mostre d’arte, eventi e convegni.

Passando attraverso la galleria del Palazzo Ducale si arriva in Piazza De Ferrari dove ci sarà una bellissima fontana ad aspettarvi. Il mio consiglio è di visitarla nelle ore notturne così da poter godere dei bellissimi giochi di luce ed acqua che può regalare.

Sulla sinistra della piazza si trova il Teatro Carlo Felice, un’altra bellissima struttura, e una stradina sulla sinistra vi riporterà in via San Lorenzo.

Ho deciso di terminare la mia visita a Genova in un giorno concedendomi un’ottima cena a “I Tre Merli” in Calata Mandraccio. Il ristorante offre ottime proposte vegetariane locali, come le “Tròfie cö Pesto” e i “Pansöti”. Inoltre è situato proprio davanti all’enorme ruota panoramica e al Bigo: la famosa struttura architettonica progettata da Renzo Piano.

Bigo, Renzo Piano
Bigo

In un solo giorno non ho potuto onorare i mille aspetti di questa città, però sono rimasta soddisfatta del mio “percorso a Genova in un giorno”!

Spero che tu abbia potuto trovare ispirazione e ti sia venuta voglia di visitare la città! Fammi sapere cosa ne pensi del mio articolo con un commento!

Se hai visitato Genova o sei un genovese Doc non esitare a farmi sapere cosa mi sono persa, cosicché nella mia prossima visita potrò recuperare!

You might also like

Comments (4)

  • turkce 7 mesi ago Reply

    Wonderful article! We will be linking to this great article on our site. Keep up the good writing. Bernette Townsend Lydell

    Giulia 5 mesi ago Reply

    Thank you so much! This is great

  • Fastidious answers in return of this query with real arguments and explaining all about that.| Aime Maison Baruch

    Giulia 5 mesi ago Reply

    Thank you very much, I’m glad you found the article interesting. If you have any other questions please contact me.

Leave a Reply